ViviCinema: ” Che – Guerriglia “, quasi un…documentario da salotto

L'atto secondo della fatica di Soderbergh, dedicata alla mitica figura argentina, conferma in linea di generale le impressioni scaturite dalla visione di "Che – L'Argentino". Soderbergh ci tiene molto alla cura  delle (primitive) ambientazioni e delle vicende del nostro, ma la "guerriglia" ha un susseguirsi così veritiero, con le sue lunghe pause tattiche e i suoi lampi di sangue, che rischia di atterrare lo spettatore. Qua mancano i discorsi davanti alle platee inneggianti alla ribellione, qua mancano le interviste che illustrano la filosofia politica (e di vita) del Che:  troviamo invece un'atmosfera pesante, a tratti da incubo, in quel profondo verde di Bolivia, che fa lentamente affondare i sogni di gloria, e un condottiero invecchiato rispetto alle scorribande con Castro, più semplice e con meno da dire ai suoi subordinati. Ma la poesia non si fa solo di parole, e anche solo camminando e con qualche gesto, Del Toro rende al meglio onore al combattente argentino. Lo zenit si ha, ovviamente, negli ultimi 15 minuti della pellicola, dove il "Che" cade nelle mani del nemico e la sua fine tragica si compie. E' uno dei pochi spezzoni dove il cuore batte forte, in questo film, e anche se ciò avviene per ultimo, non si può dimenticare l'eccessiva meccanicità delle fasi precedenti. Soderbergh ci ha messo voglia, passione, sincerità: ciò che ne ha ricavato è forse più documentario da salotto che biografia da grande schermo.

VOTO: 6

 

Che – Guerriglia è un film di Steven Soderbergh del 2008, con Benicio Del Toro, Yul Vazquez, Franka Potente, Demián Bichir, Rodrigo Santoro, Catalina Sandino Moreno, Norman Santiago, Othello Rensoli, Jorge Perugorría, Néstor Rodulfo. Prodotto in Francia, Spagna, USA. Durata: 131 minuti. Distribuito in Italia da Bim Distribuzione a partire dal 30.04.2009.

Suggeriti

Informazioni sull' Autore Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *