Pochi giorni ci separano dalla Festa della Canzonetta Pietrasanta!

Partito il conto alla rovescia verso la Festa della Canzonetta e del teatro dialettale pietrasantino che, giovedì 25 gennaio, aprirà ufficialmente il palinsesto del Carnevale 2024. “E’ sempre una soddisfazione e un’emozione speciale – sottolinea l’assessore alle tradizioni popolari, Andrea Cosci – partecipare a questa grande festa della nostra comunità, che riesce a rinnovarsi pur restando fedele a se stessa. Quest’anno siamo riusciti a ridurre il costo dei biglietti per Canzonetta e corsi di Carnevale, senza intaccare le gratuità in vigore: un invito ancora più forte a tutti i nostri concittadini, perché vengano in gran numero a toccare con mano la passione delle contrade e dei presidenti per diventarne, magari, in futuro, loro stessi i nuovi protagonisti”.

I biglietti per la Canzonetta (25, 26, 27 e 28 gennaio) saranno in vendita dal 18 gennaio solo al teatro comunale “Galeotti”: 10 euro in platea (12 nel giorno della finale) e 8 per sedersi in galleria (10 nella serata conclusiva). L’ingresso ai corsi mascherati (11, 18 e 25 febbraio, data di riserva 3 marzo) costerà invece 5 euro, con esenzione per under 10 e over 70: ticket acquistabili nei giorni di Carnevale, presso i punti di accesso al circuito.

Queste le canzoni in gara, con i loro interpreti.

La contrada Africa-Macelli si presenta con “Re Carneval”: testo di Lorenzo Ghiselli e Omar Paolicchi, quest’ultimo chiamato anche a interpretarla sul palco; musica e arrangiamenti di Sandro Paoli. Antichi Feudi in gara con “Il Carnevale arriverà”: testo e musica di Eric Matteucci; arrangiamenti di Simon Luca Ciffa e voce di Silvia Barbieri. Per Brancagliana “Ferma il tempo”: testo di Samanta Giorgetti; musica e arrangiamenti di Marcello Marchetti; canta Claudio Orlandi. Il Tiglio/La Beca presenta “La cosa più importante”: testo e musica di Giulia Mutti; arrangiamenti di Filippo Martelli; voce di Inga Sara Luisi. “Flamenco del Carnevale” è la canzone della contrada La Collina: testo, musica e arrangiamenti di Adriano Barghetti, interpretata da Maria Giovanna India Simi. La Lanterna canta “Volevo fare la ballerina”: testo e musica di Marco Gnesi; arrangiamenti di Pablo Gigliotti; voce di Silvia Castiglioni. “Maschera che fa” è l’inno della Marina: testo e voce di Marco Deri; musica e arrangiamenti a cura di Nicola Puccetti. Pollino-Traversagna si presenta con “Sono nata a Pietrasanta”: testo di Enrico Botta; musica di Massimiliano Farnocchia; arrangiamenti di Simon Luca Ciffa; al microfono Martina Farnocchia. Francesca Poli (che ne ha curato anche la parte musicale) canterà “Tic Tac… è tempo di Carnevale” per la contrada Pontestrada, su testi di Gino Massamatici e arrangiamenti di Simon Luca Ciffa. Il duo Rebecca Bielli-Alessandro Luisi darà invece voce alla contrada Strettoia con “La giostra”: testo di Alessandro Pasquinucci, che ha lavorato anche alla musica con Stefano Florio autore, a sua volta, degli arrangiamenti; introduzione recitata da Lorenzo Silicani, coristi Mirko Bugliani e Monica Galleni.

Confronto fra generazioni, nuove tecnologie ed esilaranti vicissitudini familiari sono fra i temi più gettonati per le rappresentazioni teatrali in vernacolo. Ecco la rassegna completa delle scenette che si contenderanno la “Scartocciata”.

La contrada Africa-Macelli “#Arizza la nonna col cricche”: testi di Luciana Luisi, che reciterà insieme a Patrizia Bertozzi, Duccio Checchi, Martina Lorenzoni e Angelo Polacci. Per gli Antichi Feudi “Un ci si po’ proprio fidà di nessuno”: Rita Lia Gabrielli, autrice, sarà sul palco con Fabio Bardini, Daniele Del Giudice, Fiammetta Lenzetti, Cristina Salvatori ed Emanuele Tommasi. Brancagliana presenta “Indovina chi sviene a cena”: testi di Andrea Tedesco che li interpreta insieme a Chiara Ceragioli, Francesca Maggi, Alessia e Riccardo Mastromei, Nicolò Orlandi, Daniele Rovai e Giovanna Tartarelli. Il Tiglio/La Beca dice “Viva la tecnologia”: testo di Caterina Ferri; interpreti Baldo e Patrizia Frediani, Barbara Mei e Desirée Agnese Navari. “Assù!!!… Ma ci s’ariverà??” è il titolo della contrada La Collina: testi di Gabriele Quadrelli che reciterà con Riccardo Bianciardi, Zoe Capovani, Carmen Quadrelli e Ambra Viviani. La Lanterna in gara con “La seduta spiritica”: Maicol Viti, autore dei testi, li interpreta con Tiziano Barattini, Francesca Benedetti, Alberto Da Prato, Gianluca Davini e Linda Davini. “Quattro bagni con sorpresa” è il racconto della Marina: testi di Flavia Cavaletti e Gabriele Meliadò che saranno anche sul panco insieme ad Angela Dazzi, Andrea Puccetti, Irene Puccetti ed Enrica Salteri. Pollino-Traversagna porta in scena “La partecipazione”: testo di Simona Mattei che ne sarà anche interprete con Marino Bacci, Nicola Gherardi, Stefano Manelli, Antonino Pecoraro, Sabrina Politi e Susanna Rubino. Da Pontestrada “Oh San Biagio facci il miracolo”: testo dell’Allegra Combriccola Pietrasantina, recitato da Paolo Garibaldi, Sabina Palagi, Cesare Poli e Alessandro Silicani. Strettoia lancia “Tik-Stocche”: testi di Morgana Quadrelli e Laura Calissi, quest’ultima chiamata anche sul palco insieme ad Alessandro Biagi, Romana Carli, Bice Ferrari, Luciano Pardini, Tommaso Tarabella e Francesco Tomagnini.

Un “assaggio” di quello che andrà in scena al teatro “Galeotti” e, successivamente, lungo il circuito del Carnevale, è già “in onda” online, sulla pagina Facebook ufficiale del Comune, dove ogni contrada, giorno per giorno e attraverso le voci dei diretti protagonisti, racconta il “davanti” e il “dietro” le quinte della sua proposta targata 2024.

Suggeriti

Informazioni sull' Autore Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.