Conclusa la stagione a rischio per chi si occupa di prevenzione boschiva e sorveglianza

CAMPAGNA ANTINCENDIO BOSCHIVO 2007
Si è conclusa lo scorso 23 settembre, la stagione definita ad alto rischio per chi si occupa di prevenzione dei boschi dagli incendi causati dall’uomo e non (anche se il 90% sono di origine dolosa o colposa), ed è tempo di stilare un bilancio sulle attività e gli interventi del settore.
spiaggiaversilia.jpg Il servizio di Protezione Civile coordina il Piano comunale di antincendio boschivo dallo stesso redatto, in collaborazione con le associazioni di volontariato locali Croce Verde e Misericordie di Viareggio e Torre del Lago Puccini.

Le associazioni si occupano di pattugliare il bosco a supporto della costante attività di monitoraggio della Polizia Municipale ambientale e, inoltre, stazionano sulle due torrette di avvistamento che si trovano sulla marina di levante a Viareggio e su quella di Torre del Lago Puccini. Sono punti di osservazione da dove è possibile visionare tutta la Macchia Lucchese e spesso, proprio da quei punti, viene dato l’allarme appena si osserva una colonna di fumo.

I giovani impegnati dalle associazioni in questo sevizio di pubblica utilità sono da 6 a 8 ogni giorno per un periodo che va dal 15 maggio fino alla chiusura ufficiale della stagione a rischio. Sono tutti operatori formati e dotati di equipaggiamento che permette di affrontare il fuoco con alta professionalità, spesso a supporto dei Vigili del Fuoco e, a volte, anche in loro sostituzione.

Ad oggi, il Comune di Viareggio, come del resto tutta la Toscana, è stato interessato marginalmente da incendi boschivi; un risultato dovuto, in parte all’alta sorveglianza del bosco che è certamente un buon deterrente per qualsiasi malintenzionato e un dispositivo per intervenire in tempo utile in modo da poter ridurre al minimo danni che altrimenti sarebbero molto gravi. Dall’altra esiste la speranza che il grado di coscienza ambientale in ognuno di noi sia crescente e che questo aiuti a mantenere integra una zona così preziosa quale è la pineta di Viareggio.
Riguardo ai dati, sono 9 gli interventi eseguiti e tutti di scarso significato per il tempestivo arrivo delle forze antincendio che, complessivamente, hanno permesso di far percorrere alle fiamme soltanto qualche centinaia di metri quadrati di sottobosco (circa 500 mq).

L’Amministrazione comunale ringrazia i Vigili del Fuoco, le Guardie del Parco, i volontari delle associazioni per il prezioso lavoro svolto.

CAMPAGNA MARE SICURO

Per il secondo anno consecutivo, il Comune di Viareggio ha assicurato il servizio di sorveglianza della spiaggia e quello di soccorso ai bagnanti sul lungo tratto di arenile libero che va dalla Marina di Torre del Lago Puccini fino a Viareggio (loc. Comparini)
Questo tratto, storicamente non attrezzato, era anche sprovvisto totalmente di servizio di salvataggio e, quasi in ogni stagione estiva, si registravano casi di annegamento. Da due anni l’Assessorato alla Protezione civile assicura una rete di protezione rivolta ai bagnanti con ben 3 postazioni fisse di bagnini – (con pattino, salvagente, pronto soccorso, ecc) in servizio ogni giorno da giugno a settembre – a salvaguardia della incolumità dei cittadini.

Tutto il litorale è stato dotato di segnaletica in emergenza, raccogliendo le richieste dei soccorritori che lamentavano la difficoltà ad individuare un sito preciso in un tratto in cui non è facile orientarsi o avere punti di riferimento.

A questo proposito, è stata studiata una numerazione della zona, in collaborazione con l’Ente Parco, che permette ai soccorritori di individuare con facilità il punto preciso degli oltre 2 km di spiaggia libera frequentata. Nonostante il numero dei turisti in quella zona aumenti di anno in anno, non c’è stato nessun caso di annegamento, ma solo casi di soccorso da codice bianco.

L’Assessore Antonio Nicoletti osserva “come i dati relativi agli incendi boschivi e al servizio di sicurezza in spiaggia fanno crescere la consapevolezza di quanto valore abbia la politica della prevenzione e della previsione in ambito di protezione civile e sono certamente una spinta per far sempre meglio ogni anno che passa, a tutto vantaggio del bosco e dei turisti che scelgono Viareggio per le loro vacanze”.

Suggeriti

Informazioni sull' Autore Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *