Benzinai di nuovo aperti!! Fine dello sciopero degli autotrasportatori

benzinai_3.jpg
I bisonti hanno rimosso il blocco, l'Italia torna lentamente alla normalità e il premier Romano Prodi sottolinea: "Non abbiamo ceduto alle provocazioni. Ha vinto il confronto".

Ci vorranno giorni però per ristabilire la normalità: almeno sette per la distribuzione degli alimentari; due per riavere la benzina ai distributori. Per cancellare nel più breve tempo possibile i disagi, è stata autorizzata la circolazione degli autoarticolati anche domenica e i distributori di carburante rimaranno aperti nel fine settimana.

Gli autotrasportatori escono soddisfatti dal match a Palazzo Chigi dove erano convocati nel primo pomeriggio: portano a casa 70 milioni in più nei prossimi tre anni – di cui 30 per il 2008 – e riduzioni sui pedaggi. Sommando le vecchie risorse previste per il comparto, la Cna Fita calcola che i contributi saliranno così a circa 441 milioni di euro, poco meno dei 500 milioni della richiesta iniziale alla base della protesta. Per trovare i fondi da destinare agli autotrasportatori, il Governo ha deciso di tagliare sull'assegno destinato alle tv locali, al riassetto della Salerno-Reggio Calabria, e alla sicurezza stradale.

L'annuncio della sospensione del fermo è arrivato poco prima delle 19 dalle due maggiori organizzazioni, la Cna Fita, Confartigianato Trasporto, le stesse che avevano indetto la protesta.

A Viareggio stamani si sono visti riaprire due/tre benzinai e sembra che piano piano tutto torni alla normalità

Suggeriti

Informazioni sull' Autore Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *