Arrivano le bici arancioni gratuite a Viareggio.Da lunedì si potrà ritirare la chiavetta…

bici_arancioni.jpg
Ritirando, a partire da lunedì 10 dicembre 2007, una chiavetta codificata presso l'URP (Ufficio Relazioni con il Pubblico) del Comune di Viareggio, sarà possibile utilizzare ogni giorno, all'interno del territorio comunale, una delle biciclette messe a disposizione e collocate nelle apposite rastrelliere. L'orario per il ritiro della chiavetta presso l'URP del Comune di Viareggio è il seguente:
– il lunedì dalle 9:00 alle 12:30;
– il mercoledì dalle 15:30 alle 17:30.

Nel momento in cui si inserisce la chiave nell'apposito dispositivo presente nella rastrelliera, la bici viene sganciata e dunque prelevata dall'utente.
La chiave rimane bloccata nella rastrelliera, per poi essere recuperata riposizionando la bici nella stessa posizione al termine della giornata.

Grazie alla chiavetta personale e numerata ed a un sistema di rilevamento per la lettura dei dati relativi all'ora di prelievo e riconsegna delle biciclette, sarà possibile risalire in qualsiasi momento alla persona che ha prelevato ogni singola bici.

Il rischio di furto è particolarmente ridotto, non solo per il sistema di sicurezza adottato, ma soprattutto in conseguenza del fatto che le bici del servizio bike sharing sono marchiate a fuoco ed hanno una struttura talmente particolare da essere facilmente individuabili.

In ogni caso è opportuno ricordare che l'utente derubato sarà considerato responsabile – e dunque chiamato a risarcire il danno rimborsando il valore commerciale del mezzo – soltanto nel caso in cui non possa dimostrare con la restituzione della chiave in suo possesso di aver provveduto a chiudere la bici con il lucchetto ed il cavetto in dotazione.

Le biciclette sono posizionate all'interno dei parcheggi scambiatori e presso altre zone nevralgiche della città, ovverosia:

– Parcheggio scambiatore Stazione Vecchia (8 bici);
– Parcheggio scambiatore Bixio (8 bici);
– Parcheggio scambiatore Einaudi (4 bici);
– Parcheggio scambiatore Terrazza Repubblica (12 bici);
– Parcheggio scambiatore via Buonarroti (8 bici);
– Parcheggio Largo Risorgimento (8 bici);
– Stazione centrale F.S. (8 bici);
– Piazza Nieri e Paolini (8 bici);
– Piazza d'Azeglio – fronte Passeggiata (8 bici).

Questo sistema di "condivisione" della bicicletta è già usato in altre 52 città italiane, tra le quali Bologna, Ferrara, Ravenna, Piacenza, Aosta, Alessandria, Trento, Brescia, Cremona, Padova, Verona, Pesaro, Oristano, etc.

Coloro che ritireranno la chiave potranno dunque prelevare ed utilizzare per tutto l'arco della giornata gratuitamente anche le bici in dotazione presso tutti gli altri comuni aderenti al circuito, rispettando le condizioni di utilizzo di ogni singolo comune (sintetizzate nella tabella apposta sopra ogni rastrelliera).

Questa è la descrizione dei singoli componenti della bicicletta, costruita secondo le vigenti norme del Codice della Strada.

telaio rinforzato e caratterizzato;
cestino anteriore ribaltante in dotazione;
ruote "piene", fissate con bulloni antieffrazione, senza camera d'aria sempre gonfie e dunque non a rischio foratura;
sella regolabile ma non asportabile, marchiata a fuoco con la scritta "bicicletta pubblica";
targhetta numerata in alluminio;
forcella ammortizzata tipo mountain bike.

Suggeriti

Informazioni sull' Autore Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *