Mal di schiena: quasi inutili i farmaci antinfiammatori

ALICE MEI

Il mal di schiena è considerato una delle maggiori cause di disabilità e disagio al mondo. E a quanto pare, come recita un lanciio dell'agenzia Ansa, i comuni farmaci antinfiammatori sono "quasi completamene inutili". A dirlo un' analisi di 35 sperimentazioni randomizzate, che hanno coperto oltre 6000 persone che usavano antidolorifici antinfiammatori. Condotta dal George Institute for Global Health di Sydney, ha rivelato che i farmaci noti collettivamente come 'non-steroidal anti-inflammatory drugs', o NSAIDs, offrono benefici appena superiori ai placebo. " Gli antidolorifici non sono una risposta al dolore alla schiena" fanno sapere i ricercatori che aggiungono. . "I risultati mettono in luce la necessità urgente di sviluppare nuove terapie e di dedicare più attenzione alla prevenzione" aggiungono. L'attività regolare aiuta a tenere lontano il dolore alla schiena e le persone dovrebbero scegliere l'esercizio che piace loro di più. Quando il dolore colpisce, di solito scompare antro un paio di settimane, ma se persiste, gli studiosi raccomandano la fisioterapia". Un consulto medico, come sempre, resta la soluzione più indicata

Suggeriti

Informazioni sull' Autore Giacomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *