Viviversilia

A+ A A-

L'importanza del defibrillatore

L'importanza del defibrillatore.

La morte cardiaca improvvisa colpisce circa 70 mila italiani l'anno. I minuiti che passano, in attesa dei soccorsi, sono spesso interminabili, e nonostante la velocità del personale medico e paramedico, aspettare l'arrivo dell'ambulanza può non essere sufficiente a salvare una vita.

Il progetto “Pietrasanta Cardioprotetta”, è nato proprio per contrastare la morte cardiaca improvvisa, facendo di Pietrasanta un comune ancora più sanitariamente sicuro, intelligente ed a misura d’uomo, posizionando defibrillatori semiautomatici esterni (DAE) in punti strategici della città.

Dall’inizio del progetto sono state installate infatti 19 postazioni salvavita di cui 7 postazioni pubbliche esterne e 12 postazioni tra centri civici e palestre comunali, sono stati formati 500 “angeli del cuore” grazie anche alla Società Salvamento Versilia che ha contribuito alla formazione di questi ultimi.

 

“Alcuni cittadini accuratamente formati all'uso di questo intuitivo strumento -dichiara  Giacomo Vannucci, l’anima di questo progetto- , potrano portare un primo soccorso, aumentando così fino al 70 per cento la possibilità di salvare una vita.

Pietrasanta Cardioprotetta oltre a migliorare gli interventi di primo soccorso, garantirà una collaborazione del cittadino nelle attività volte al miglioramento della nostra città. Chi vorrà, infatti, sarà formato gratuitamente per il corretto uso del defibrillatore dal Centro Formazione IRC “Salvamento Versilia” e diventerà a tutti gli effetti il vero protagonista. Il cittadino potrà poi autonomamente scegliere se lasciare o meno il proprio contatto per le emergenze”.

 

I defibrillatori posizionati in luoghi pubblici sono dotati di un nuovo sistema di telecontrollo e teleallarme, in questo modo è possibile vedere in tempo reale la funzionalità del salvavita, individuando eventuali guasti e garantendo che lo strumento sia sempre pronto all'uso, o ricevere un allarme automatico ogni volta venga estratto un defibrillatore dall'apposita teca.

 

“La salute - fa sapere Vannucci - - non ha colori politici e non sarà, per questo, la situazione politica della città ad arrestare il percorso di Pietrasanta Cardioprotetta. Il messaggio che abbiamo voluto lanciare è che può bastare l'aiuto di un solo individuo per poter salvare una vita umana.

 

Con “Pietrasanta Cardioprotetta” si evidenzia il vero concetto di comunità, una comunità in cui si lavora l'uno per l'altro per una Pietrasanta più sicura e sanitariamente responsabile”.

 

L’ultima installazione è stata inaugurata nel mese di dicembre nella frazione della Traversagna davanti il ristorante “La Capannina del Pollino. Sulla scia di questo evento, il 20 e 21 Febbraio alle ore 21.00 presso il locale de La Capannina del Pollino si svolgerà un nuovo corso per formare la cittadinanza all’utilizzo del defibrillatore. Per informazioni o iscrizioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o 3475591830

 

Radiosa e solare: il nesso fra bellezza interiore ed esteriore

di INDIA SIMI

Bellezza  interiore ed esteriore, questo è il mio pensiero,  sono collegate tra loro.

Una persona in pace con se stessa e in equilibrio ha uno charme particolare e le proporzioni del viso e del corpo sembrano allinearsi, di pari passo con lo sguardo che diventa amorevole e il viso è disteso.


Mi sono accorta che quando sto bene internamente, quando sono in equilibrio, quando mi sento radiosa e solare, la mia immagine esterna è come l'ho sempre desiderata.

Che sia suggestione? Certo, il percorso è dinamico, non statico, quindi ci sono giorni in cui questa connessione mente, spirito e corpo è più forte.

Ci sono studi scientifici che stanno evidenziando come i visi dei bambini che sono sereni siano più armoniosi, fino ad arrivare ad analizzare i tratti somatici e le simmetrie dei bimbi nati dopo un parto naturale e fisiologico.

Certo, il dolore ti cambia dall’interno, trasforma…

Ogni volta che penso a questo concetto, mi viene in mente la scena del film " Il signore degli anelli" , dove c’è Smeagol che trova l’anello e, possedendolo, inizia ad essere consumato dall’egoismo, dalla smania di averlo per sempre con sé, dal suo ego che lo  divora  per il desiderio del possesso.

Questo gli crea dolore e, se da Smeagol, che  non era certo un Adone, ma un simpatico personaggio con la faccia paffuta e i grandi occhioni curiosi, dopo diventa un vero e proprio mostro: il Gollum.

 

I film andrebbero interpretati come fossero un libro, i registi sono dei visionari; pensiamo a Matrix.

Non viviamo forse in un matrix?

Non vi è mai assalito il dubbio che tutta la realtà fosse creata dalla vostra mente?

Quante persone al posto vostro farebbero diversamente, non avrebbero tutte le paure e i problemi che voi vi fate?

 

Anni fa compravo Vanity Fair.

Mi ricordo dell’intervista a Iman, la moglie di Bowie. Lei , donna di straordinaria bellezza e charme, disse chiaramente che la bellezza è un qualcosa che viene da dentro.

Il fatto che lei lo possa affermare, non dipende dalle possibilità economiche che possiede, la bellezza è un altra cosa.

La bellezza, come l’anima, si manifesta a nostra insaputa, emerge spontanea, perché riflette la nostra interiorità in modo spontaneo. Questo aspetto dell’intimo di ognuno di noi mi ha sempre incuriosito, perché da posturologa quale sono, sono una fan delle simmetrie e proporzioni.

Così l’anno scorso ho messo insieme le mie conoscenze, che applico a me stessa da anni, e ho creato ilWorkshop Radiosa e Solare - Come sviluppare un’immagine stupefacente di sé.

 

Il programma prevede:

•    Meditazioni specifiche per la riprogrammazione delle credenze riguardo alla nostra immagine

•    Esercizi posturali, con analisi dei risvolti emotivi e psicologici nascosti dietro ad ogni postura

•    Esercizi di ginnastica facciale

•    Studio di tecniche di automassaggio per il viso

•    Valutazione dei risultati di emozioni positive e negative sul viso e sul corpo

•    Condivisione e discussione di rimedi cosmetici per la pelle di viso e corpo

•    L’acqua: il prezioso alleato

•    L’intestino e il fegato: i due organi più importanti

•    La respirazione: tecniche specifiche per ossigenare al meglio i tessuti del corpo, ma anche i pensieri ed i sogni più intimi.

 

E anche in questo caso l’ottimismo fa la differenza.

Perché ottimismo significa positività, gioia di vivere, comprendere gli eventi che accadono in una chiave costruttiva e non distruttiva, volersi bene, amarsi profondamente, considerarsi quello che siamo davvero: la persona più importante che esista al mondo.

Ecco che l’ottimismo diventa una componente essenziale per stimolare quella bellezza interiore a crescere ed emergere fuori da noi, affinché davvero possiamo sbocciare come un fiore e celebrare la nostra più completa realizzazione, tanto dentro quanto fuori.

 

Il potere dell'Ottimismo

di INDIA SIMI

 

Ci vuole fiducia e ottimismo nella vita!

 

Perché ogni cosa non avviene per caso o per disgrazia.

Sebbene in principio possiamo non capirne le motivazioni, ogni cosa avviene per un motivo ben preciso e questo motivo riguarda noi da vicino.

Siamo noi che abbiamo bisogno di quello che ci accade e ciò non significa che non ci meritiamo la serenità e la gioia, se per caso quello che ci sta capitando è qualcosa di spiacevole.

La vita è fatta di evoluzione, di superamento di automatismi, di vecchie ferite e limiti che ci impongono e che spesso ci autoimponiamo, senza rendercene conto.

Evoluzione è la legge che regola questa Dimensione Terrena.

Quindi davanti ad una sfida, il nostro approccio dovrebbe essere quello di capire fondamentalmente a cosa ci serve l’episodio che stiamo affrontando ed uscire dalla visione limitata del nostro ego, che non riesce spesso a vedere al di là di un palmo dal naso, aspettando.

Proprio aspettare è la chiave, rimanere aperti, in ascolto di intuizioni o in attesa di nuove evoluzioni, di suggerimenti inaspettati, di cambiamenti dell’ultimo minuto.

 

Il secondo passo da fare per ottenere informazioni importanti è allontanarsi totalmente dal giudizio della situazione e delle persone coinvolte.

Inutile dire che non serve a niente rimuginare sulle persone coinvolte nella faccenda e giudicare i loro atteggiamenti e i loro pensieri.

Dopo che abbiamo capito o ci siamo fatti un’idea di quello che ci sta capitando, delle dinamiche che emergono e della sicurezza della nostra posizione e direzione, è del tutto inutile continuare a dare la colpa  agli altri.

La cosa migliore è accettare ancora la situazione così com’è e aspettare, cercando di portare amorevolmente la barca nella direzione che vogliamo, vale a dire che cerchiamo di condurla con calma nella direzione della nostra preferenza oppure ne accettiamo gli sviluppi, sempre consci che non leggiamo il futuro e spesso le situazioni avverse siamo capaci di prenderle solo per come si mostrano senza approfondire. Non siamo lungimiranti, in sostanza.

Siamo tutti uguali, è probabile che anche noi abbiamo un aspetto della nostra personalità che ci fa incappare nei soliti automatismi, che non ci accorgiamo di avere...l’esperienza tramite le sfide va a scardinare questi automatismi.

Facciamole fare il suo dovere!

India Simi è fisioterapista, life coach e musicista. Svolge il proprio lavoro in una yurta in Versilia. E'  autrice del libro " Ottimismo sempre! ".

Aids: e' boom di test rapidi

L'obiettivo è la prevenzione. E, soprattutto, non abbassare la guardia. Stiamo parlando di Aids e dei test rapidi: in meno di 15 giorni, come riporta un lancio dell'agenzia Ansa ne sono stati eseguiti oltre 700 e "  il 41% di questi è stato effettuato da persone che per la prima volta si sottoponevano a questo accertamento. A rendere noto l'esito della campagna di test rapido è la Lega Italiana per la Lotta contro l'Aids - LILA Onlus, che l'aveva lanciata in occasione del primo dicembre 2016, giornata mondiale per la lotta all'Aids.

 

Nove le città in cui è stato offerto il servizio, Oggi, In Italia, una persona con HIV su 4 non conosce il proprio stato sierologico e circa la metà delle persone che hanno contratto il virus lo scopre tardi, fattore che pregiudica l'efficacia delle terapie e favorisce la diffusione del virus.

Obiettivo di questi test, ricorda la Lila, "è facilitare l'accesso agli esami". La campagna di testing proseguirà con l'attivazione di servizi permanenti in diverse città italiane, tuttavia, sottolinea la Lila, "il costo di questa attività è totalmente a carico delle associazioni". Quanto ai self-test disponibili dallo scorso dicembre nelle farmacie italiane, il risultato dell'operazione è che "troppe persone effettuano da sole il test HIV senza alcun tipo di supporto relazionale ed informativo". A chi abbia intenzione di usare un test comprato in farmacia, conclude l'associazione, "ribadiamo l'appello a venire a farlo con il nostro aiuto, presso le nostre sedi"

Versilia: in arrivo 500 nuovi casi di influenza. I consigli dei medici

di ALICE MEI

Versilia: è allarme influenza. Che è poi l'allarme che viene lanciato, più o meno sempre in questo periodo, ogni anno. Il problema è che proprio in questi giorni è stato messo in preventivo il picco del virus e sono attesi circa 500 nuovi casi, stando alle stime dei medici. Con  pronto soccorso dell'ospedale Versilia, nelle ultime settimane preso d'assalto.I consigli dei medici? Per prevenire è opportuno uscire all'esterno tenendo ben coperti capo, gola e piedi, bere molti liquidi - circa 2 litri al giorno - evitare i luoghi affollati, aerare bene gli ambienti interni, tenere ben pulite le vie nasali, lavarsi spesso le mani, soprattutto prima di mangiare. In caso di febbre è possibile ricorrere agli antipiretici e agli antibiotici: prima di farlo, ovviamente,è d'obbligo consultare il proprio medico di fiudica. 

 

Frecce

Video Frecce Tricolori

 

Frecce Tricolori a Forte dei Marmi Guarda Ora

La Versilia e'...

La Versilia e'...


Informazioni sulla Versilia Guarda Ora

LaBottega

 

Cantine Basile

Ristorante il Piccolo Principe

BCC Versilia

Login or Register

Facebook user?

LOG IN

Register

User Registration
or Annulla