Viviversilia

A+ A A-

I gatti fanno bene alla salute

 
 
 
 
di Luca Basile
I gatti, a quanto pare, fanno bene alla salute. Così certificano alcune ricerche mediche, pubblicate di recente anche sull'American Journal of Cardiology. In poche parole  il gatto che noi adottiamo è portatore di benessere. Chissà se è vero... e pensare che io avevo addirittura timore a sfiorarne i peli e ad  avvicinarmi oltre il lecito: ' e se poi la toxoplasmosi mi entra in circolo?'  Domanda demente, o forse no, che  ha echeggiato  nella mia mente a lungo. Poi ho conosciuto Siussi,  mi sono innamorato più o meno follemente -  amore vagamente corrisposto, ma molto vagamente  - e la cerco in ogni dove, la devo accarezzare e la inseguo perchè, ovviamente, tende a farsi desiderare.- Ma queste sono altre storie. Dunque dicevamo: i gatti contribuiscono al nostro benessere. Le ricerche evidenziano che , "  fanno bene alla salute del cuore, tengono a bada stress e depressione e riducono il rischio di mortalità nei pazienti cardiologici. . 
 
Altre ricerche, - si legge sulla pagina fanpage.it  - come una particolarmente significativa pubblicata sull'American Journal of Cardiology, hanno dimostrato che chi possiede un gatto ha un tasso di sopravvivenza superiore di chi non ha un felino,  Ma perché adottare un gatto allunga la vita dei pazienti cardiopatici? I motivi sono molteplici. Innanzitutto, come spiega il professor Macchi, accarezzare un felino favorisce il rilascio dell'ossitocina, il cosiddetto “ormone della felicità”. Grazie ad esso ci sentiamo di buon umore e allontaniamo lo stress, uno dei principali volani per lo sviluppo di patologie cardiache come l'infarto. Inoltre, aggiunge lo scienziato, il contatto col pelo del gatto “è piacevole e distensivo, agisce positivamente sul battito e sulla frequenza cardiaca e sulla pressione arteriosa”. Anche le fusa hanno un effetto analogo". 
Magari è veramente così: non so, ma mi piace crederlo. La diffidenza del gatto, notoria, stimola poi il padrone di turno - ma io più che padrone mi sento discepolo della mia Siussi - ad un maggiore autocontrollo. 
 
" i gatti sono molto indipendenti, inoltre possono essere gestiti con maggior facilità anche da chi per questioni di lavoro o altri impegni non può trascorrere troppo tempo a casa. Naturalmente si tratta sempre di animali e non di "strumenti" per le nostre necessità, dunque le adozioni devono essere sempre consapevoli e soprattutto responsabili " rilanciano gli esperti. E  hanno ragione. 
 
Nel frattempo, mentre scrivevo, ho provato a spiegare a Siussi che stavo in fondo raccontando di lei e le ho mostrato una sua foto  di quando era piccolissima. Mi ha osservato con elegante distacco e poi si è allontanata verso la ciotola. Che era vuota. Allora è tornata, si è strusciata lievemente sulle mie gambe e mi ha guardato con interesse amorevole.  E così mi sono dato da fare per riempirle la ciotola. Sono innamorato, c'è poco da fare. Se poi la sua presenza  mi gioverà anche alla salute, questo io non lo so, Un fatto è comunque certo: Siussi mi fa stare bene. E, sicuramente non volendo, mi rende migliore. 
NELLA FOTO: SIUSSI
 

Troppo telefonino...fa ingrassare

Usi il telefonino più di  5 ore al giorno? Fai attenzione perchè aumenta del 43% il rischio di obesità. Così indica uno  studio su studenti universitari presentato alla conferenza dell'American College of Cardiology e condotto da Mirary Mantilla-Morrón, della Health Sciences Faculty presso la Simón Bolívar University di Barranquilla, in Colombia che spiega: "l'uso prolungato del telefonino facilità la sedentarietà e riduce l'attività fisica, condizioni associate ad aumentato rischio di morte prematura, diabete, malattie cardiovascolari, tumori, problemi osteoarticolari" come riporta un lancio di agenzia Ansa che aggiunge. 


" Il suo impiego eccessivo è risultato associato anche ad altri comportamenti che a loro volta possono compromettere la salute dell'individuo, come ad esempio mangiare male. Lo studio ha coinvolto 1060 studenti di 19-20 anni, il cui utilizzo del telefonino è stato monitorato. È emerso che usarlo per 5 o più ore al dì si associa a un rischio di obesità del 43% maggiore, a probabilità doppia di consumare bibite, mangiare cibo da fast food, snack dolci".

Scompenso Cardiaco: al ' Versilia 'una campagna di prevezione

Una campagna di prevenzione, in Versilia,  per fare conoscere ed intervenire nei casi di scompenso cardiaoco. Come riporta un lancio di agenzia dell'Ansa, " lo scompenso cardiaco è una patologia poco conosciuta, ma molto diffusa. Nel nostro Paese ne soffre circa un milione di persone e la prevalenza cresce in maniera esponenziale con l'eta: meno dell'1% sino a 60 anni e fino al 20% dopo gli 80. Lo scompenso cardiaco è la causa di circa 190.000 ricoveri l'anno, che generano una spesa totale di circa 3 miliardi di euro l'anno. . È quindi importante accrescere la consapevolezza sull'importanza di una corretta prevenzione e di un trattamento tempestivo adeguato". Di conseguenza la  campagna "Ogni Cuore Conta. Soprattutto il tuo", promossa da Novartis con l'obiettivo di diffondere una maggiore consapevolezza sullo scompenso cardiaco, sbarcata in Versilia, a Lido di Camaiore è di grande importanza..

di Laura Baldassini

" Riconoscere i sintomi, imparare a gestire al meglio la propria condizione non sottovalutando la progressione della malattia, confrontarsi sulle opportunitàterapeutiche in grado di migliorare la qualitàdi vita sono alcuni dei temi affrontati nel corso di un incontro medico-paziente con alcuni specialisti e rappresentanti dell'Aisc, Associazione italiana scompensati cardiaci, presso la Sala Ortopedia dell'Ospedale Versilia di Lido di Camaiore" si legge nella nota Ansa.

"Lo scompenso cardiaco - spiega Giancarlo Casolo, Direttore Struttura Complessa di Cardiologia, Referente Aziendale della Rete dello Scompenso Cardiaco Ospedale Versilia - USL Toscana Nordovest - è una sindrome clinica complessa in cui il cuore non èpiù capace di pompare sangue in misura adeguata alle richieste metaboliche dell'organismo. È una malattia grave, la cui frequenza aumenta con l'eta, tra le prime cause di ricovero dopo i 65 anni, anche in Toscana. Oggi, grazie al progresso delle terapie, abbiamo a disposizione farmaci davvero efficaci per il trattamento precoce dello scompenso, ma l'efficacia dipende prima di tutto dall'aderenza alle terapie".

Una campagna di grande utilità che viene incontro alle richieste di pazienti e famiglie.

Sovrappeso': in Italia problemi per 1 adulto su 2

1 adulto su 2 e 1 bimbo su 4 hanno problemi di sovrappeso e obesità in Italia. I più colpiti, stando ad un report dell'Italian Obesity Barometer Report, realizzato in collaborazione con Istat, sono i piccoli e gli adolescenti del Sud.  Sempre  lo studio indica che più di un terzo non pratica attività fisica. Il dato confortante è che la media italiana degli adulti obesi  è in linea con quella del resto dei  paesi dell'Ue. E per quanto riguarda l'obesità infantile, quanto meno, si è fermata. Certo molto resta da fare su questo fronte anche in chiave prevenzione e corretta informazione. 

La bresaola ti fa...felice

La bresaola stimola...la felicità. Una boutade? A quanto pare no stando al pensiero di  Michelangelo Giampietro, specialista in scienza dell'alimentazione e medicina dello sport.Secondo lo studioso - come riportato in Toscana salute de Il Tirreno - la bresaola è infatti ricca di triptofano e vitamina b12 che possono stimolare la produzione di serotonina, l'ormone del benessere. Sarà...

Frecce

Video Frecce Tricolori

 

Frecce Tricolori a Forte dei Marmi Guarda Ora

La Versilia e'...

La Versilia e'...


Informazioni sulla Versilia Guarda Ora

LaBottega

 

Cantine Basile

Ristorante il Piccolo Principe

BCC Versilia

Login or Register

Facebook user?

LOG IN

Register

User Registration
or Annulla