Viviversilia

A+ A A-

eventi versilia

di Luca Basile

Siamo odiatori seriali. Anche in quarantena.

E così  chi è a casa odia - ma se preferite 'ce l'ha con'...va bene lo stesso - chi esce di casa. Ovviamente chi esce di casa, magari per andare a lavoro, odia quelli che invece possono restare a casa. " E  si lamentano: potessi io starmene tutto il giorno sul divano. Mi fate vomitare".

Chi lavora al supermercato ce l'ha con quel popolo di clienti - variegato e in crescita costante - che ogni giorno o due nell'era della pandemia, va a fare la spesa per prendere 1 pacchetto di biscotti, 80 grammi di bresaola, 2 panini  e una bottiglia d'acqua. Ma il popolo dei clienti in perenne libera uscita,  che non saluta, non parla, bofonchia e se per caso sfiori il carrello ti augura i peggiori virus del pianeta, incluso quello attuale, odia stare in fila, odia chi gli sta davanti e dietro, odia le cassiere lente, odia dare buongiorno.

Poi ci sono quelli che si appostano alla finestra per tracimare odio contro chi passeggia a piedi, con il cane al guinzaglio, con il gatto sulle spalle, con l'orsacchiotto che deve prendere l'ora d'aria, con chi solo si azzarda a fare una corsetta di 50 metri, dall'uscio di casa al primo bidone e ritorno. " Oh te, ma sposti l'aria, porti il virus.. Chiamo la Polizia." è il grido, edulcorato, del nostro tutor quotidiano.  E quello che ha fatto la corsetta, odia a sua volta  il tutor alla finestra a tal punto da spostargli il bidoncino dei rifiuti a 5 metri di distanza, ad assestare qualche calcetto alla sua auto, a dare sfogo ad un lieve  rigurgito salivare in modo plateale quando si sente osservato. Nel frattempo tutti filmano tutti con il telefonino: chi resta alla finestra quello che passeggia, quello che passeggia quello che resta alla finestra, ma anche l'altro che passeggia non rispettando 1 metro di distanza.

Nel frattempo un altro popolo.quello dei  balconi, canta, balla, suona e grida ' andrà tutto bene', siamo italiani. Vai con l'inno. Ma in realtà non sta andando tutto bene, però dicono che l'ottimismo sia una panacea per le difese immunitarie. E allora andrà tutto bene. Anche se...si, anche se quelli del balcone  sono mal sopportati - odiati, scusate, odiati - da quelli che di canti, balli e di Sandy Marton gaudenti sotto il cielo, farebbero volentieri a meno. E quindi li filmano, socializzano, commentano con fare invelenito. Ma anche quelli che  ballano  sui balconi si filmano, si fotografano. E poi postano. E poi socializzano. E tutti vedono tutti. Bellissimo. Ma andrà tutto bene, ricordiamocelo.

Intanto ci sono quelli che tirano fuori le foto vecchie e vai con la catena di tutte le foto. Poi quelli che palleggiano con il pallone, e vai con la catena dei giocatori di pallone. Ma ci sono quelli che odiano chi fa le catene. E chi fa le catene odia chi non fa le catene. Perchè le interrompe. " Asociale, anche con l'epidemia. Ti odio".  Funziona così. Poi, a un certo punto della quarantena, devi uscire, " ma dove vai, sei scemo?" ti urla disperata la curva del condominio e tu, con lo sguardo di quello che sa di andare in guerra con una cerbottana fra le mani mentre di là ti aspettano mercenari in tuta mimetica con armi batteriologiche da spruzzare al tuo passaggio,  porti dietro con te cinque autocertificazioni diverse perchè mentre entri in auto il governo ha di nuovo cambiato le disposizioni. Allora te ne compili 3 una diversa dall'altra, con la speranza che almeno una sia quella giusta.Però non puoi criticare il  premier,  il sindaco, il senatore,perchè se lo fai, se solamente provi a farlo,  ' allora sei uno scacallo'. E gli sciacalli sono odiati a prescindere.

Hai la mascherina, hai i guanti, hai gli occhiali, hai l'amuchina, hai i guanti di scorta, hai la sciarpa, hai il cappello, hai il retino anti-contatto, hai il disinfettante. Hai anche l'amuchina di riserva ' fai da te'  che emana etanolo doppio concentrato  e già  ti sembra di svenire. Però non svieni perchè se così fosse saresti considerato malato.  E se  sei uscito da casa come malato, sei appestato e vai denunciato. Messo in prigione. Decapitato. "Ma io non sto male, ho solo respirato etanolo doppio concentrato". Niente, prima ti tagliano la testa, e lo fanno ovviamente odiandoti, e poi se ne parla.

Insomma, hai tutto con te,  ma non hai niente. Sei esposto. E mentre fai la fila alle poste sei odiato da chi non ha la mascherina. E te che hai la mascherina ce l'hai con chi non ce l'ha perchè potrebbe essere un pericolo. Anzi lo è. Allora urli contro il Governo, contro la Cina, contro l'Europa, contro i politici che hanno tagliato la sanità - ma tanto tu continuavi a votarli perchè non te ne eri accorto - contro i fascisti e contro i comunisti, contro i calciatori che non vogliono ridursi lo stipendio, contro l'ufficio postale che sta per chiudere e a te tocca tornare a casa dopo un'inutile uscita rischiosa nel quartiere infettato del  mondo.  E comunque i comunisti continuano ad odiare i fascisti e i fascisti odiano sempre e più di prima i comunisti, gli juventini odiano gli interisti e gli interisti odiano gli juventini." Ladri", " Prescritti"

Perchè noi odiavamo ancora prima di stare in quarantena. E' solo che adesso ci riesce meglio esternare, filmare, fotografare, postare  sui social, cantare, ballare, osservare  1 minuto di silenzio, tornare a gridare l'inno, passeggiare con il gatto sulle spalle. Noi ce l'abbiamo anche con i morti, con i contagiati.  perchè, a dirla tutta, ci fa paura leggere quel numero ogni giorno che aumenta e aumenta.. In fondo siamo tutti un po' malati. E racconteremo la nostra malattia, mentale o fisica,  fino a  quando andrà bene, giorno dopo  giorno  su facebook, instagram, twitter, youtube, youporn, amazon prime e disney channel. . E odieremo chi non la racconterà perchè non ci ha messo a conoscenza che stava male " 'esssstaaaaa'  a vedere che l'ha attaccata  anche  a me".

Noi odiamo chi non odia. E chi, oggi, non odia   è solamente un  distratto: presto o tardi, infatti  comincerà ad odiare.

Perchè, come diceva qualcuno,  anche per essere vigliacchi, ci vuole coraggio.

 
 
Martedì, 24 Marzo 2020 14:45
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...
 

#Pietrasantanoicisiamo: una “stanza” fatta dai cittadini per i cittadini dove rifugiarsi e dove condividere le attività a sostegno dei più deboli insieme all’intrattenimento e la cultura ai tempi del coronavirus. Un “modo”, anzi, più “modi” per passare il tempo che in casa non sembra trascorrere mai e allo stesso tempo per informarsi. Ed allora dedichiamoci alle arti, alla lettura, all’ascolto e alla condivisioni. E già, perché la parola d’ordine è condividere con gli altri la propria esperienza. Insegnare, imparare, crescere.

 

Dai tutorial degli chef più famosi della cultura culinaria in collaborazione con Le Stelle di Pietrasanta alle interviste di artisti e curatori d’arte fino alle visite virtuali dei musei cittadini, dalle attività che effettuano il servizio di home delivery in collaborazione con Le Botteghe di Pietrasanta ai giochi da fare a casa con i bambini, alle video-letture. Ed ancora il contest legato al Premio Carducci dedicato a poeti e poetesse e la fotografia insieme al gruppo Tramonti Italiani, il servizio dedicato alla tutela di anziani e persone malate, i più fragili di fronte al rischio del contagio, per farsi portare a casa la spesa, i farmaci o sbrigare altre commissioni ed il pool di psicologi a disposizione per chi è in quarantena e per le loro famiglie ed altre iniziative che il Comune di Pietrasanta sta organizzando in questi giorni attraverso l’ufficio cultura, sociale, attività produttive, la Consulta del Volontariato e Le Botteghe di Pietrasanta.

 

La stanza sarà organizzata in rubriche espandibili che di volta in volta saranno promosse mediante i canali ufficiali social e web. La sezione è in continuo aggiornamento e sarà arricchita ogni giorno da nuovi contenuti.Tante le rubriche in costruzione che quotidianamente saranno condivise sui canali social: da “A casa con gusto: tutorial, ricette, lezioni di enogastronomia dai ristoranti di Pietrasanta direttamente nella vostra cucina” a “L'ora del tè, consigli e idee per allontanare ansia e solitudine e non restare in pigiama”, da “Ti racconto la mia mostra” al “Giro nel mondo in 80 bozzetti” viaggio per immagini e parole dall'idea creativa del bozzetto degli artisti internazionali, alla forma definitiva delle opere assunte nelle botteghe artigiane versiliesi, alla collocazione finale delle sculture in piazze, musei e collezioni di tutti i continenti.

 

La stanza è già consultabile con i primi contenuti sul sito www.comune.pietrasanta.lu.it

 

 

 

Sabato, 21 Marzo 2020 16:52
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...

Tanti auguri di buon compleanno a Elena Basile, la più bella ragazza di Pietrasanta e dell'emisfero planetario. Un abbraccio da parte di tutti i suoi fans e da chi, e  sono in tantissimi, le vogliono un gran bene. 

Venerdì, 20 Marzo 2020 09:54
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...

Le tre aziende sanitarie della Toscana hanno istituito, come prescritto dall’ordinanza regionale  contro la diffusione del Covid-19, un numero unico aziendale, attivo dalle 8 alle 20 con operatore e interprete cinese, e dalle 20 alle 8 con segreteria telefonica. Al numero, come prescrive l’ordinanza, dovranno rivolgersi:  i soggetti che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati di Covid-19; e tutte le persone che negli ultimi 14 giorni abbiano fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato nelle aree della Cina interessate dall’epidemia. Per i soggetti che abbiano avuto contatti stretti con casi confermati, la Asl disporrà la misura della quarantena con sorveglianza attiva. Per chi è rientrato dalle aree a rischio, la Asl adotterà la misura della permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva. Le persone che chiameranno il numero aziendale dovranno comunicare i propri dati personali: nome, cognome, indirizzo, domicilio e numero di telefono. Questi i numeri delle tre aziende sanitarie: Asl Toscana centro (Firenze, Prato, Pistoia, Empoli): 055 5454777. Asl Toscana nord ovest (Pisa, Livorno, Lucca, Massa Carrara, Viareggio): 050 954444. Asl Toscana sud est (Arezzo, Grosseto, Siena): 800 579579. Resta in funzione nel Centro di ascolto dell’assessorato il numero verde regionale, al quale rispondono operatori adeguatamente formati. Il servizio fornisce orientamento e indicazioni sui percorsi e le iniziative individuate dalla Regione sul tema del Coronavirus. Il numero verde a cui il cittadino può rivolgersi è 800.556060, opzione 1, attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 15.

Sabato, 22 Febbraio 2020 16:59
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...


Antonio Puccini. Una vita all’ombra del padre è il libro scritto da Luigi Nicolini per Pezzini Editore, che sarà presentato sabato 22 febbraio alle 17.30, nel Giardino d’Inverno di Villa Bertelli a Forte dei Marmi nell’ambito della rassegna Inverno in Villa. Nicolini, poliedrico artista con una formazione musicale di alto livello, dopo il diploma in pianoforte con il massimo dei voti, ha suonato come solista e con l’orchestra in tutta Europa e in programma radiofonici Rai, oltre ad aver composto musica sacra sinfonica e opere liriche. Nicolini, inoltre, è autore di libri e saggi di argomenti vari, fra i quali l’opera dedicata a Puccini. Un libro in cui presenta la storia di Antonio Puccini e ricostruisce l’esistenza a tutto tondo del famoso padre. Un viaggio che ripercorre le tappe di un bambino, cresciuto all’ombra di un grande artista, con tutte le prevedibili conseguenze. L’autore, con riconosciuta maestria, saprà condurre il pubblico all’interno di un contesto familiare, molto particolare per l’epoca, dove attraverso il figlio, inevitabilmente ritroverà la maestosa figura del compositore lucchese. L’evento è a ingresso libero

 
 
Martedì, 18 Febbraio 2020 16:24
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...

Premiati 57 eccellenze nello studio – e non solo - del Don Lazzeri - Stagi. C’è chi si è diplomato, all’esame di maturità, con 100 e lode, chi ha concluso lo scorso anno scolastico con la media stratosferica del nove ed oltre, chi ha superato brillantemente gli esami per ottenere una delle prestigiose certificazioni del Cambridge per la lingua inglese e chi ha vinto uno degli importanti premio letterari o concorsi artistici a cui ha partecipato l’istituto. C’è tutto il bello del presente ed il meglio del futuro nel parterre di giovani studenti che sono stati premiati, di recente,  nell’aula magna dell’Istituto Don Lazzeri - Stagi dalla presidenza del consiglio comunale di Pietrasanta. A fianco del Presidente del Consiglio, Paola Brizzolari a consegnare gli attestati, c’erano il il Dirigente Scolastico, Nadia Lombardi e l’assessore alla pubblica istruzione, Francesca Bresciani insieme ai docenti e genitori.

 

Nel corso della cerimonia sono stati premiati i diplomati con 110 e lode: Alessio Bartelloni e Gabriele Sattanino e con 100 Teresa Pedreschi, Annabella Previati e Elisa Viviani. Gli studenti con una media superiore al nove Aurora Ghiselli (1BL), Eleonora Bontempi (1ATC), Gaia Castellari (2AL), Martina Giordano (2BL), Laura Cocco (2DL), Sabrina Garibaldi (3AD), Sara Verona (4BL), Alissa Della Santina (4DL), Matilde Pardini (4DL), Sara Raffaelli (4DL), Alice Benassi (4BRS) e Daniele Macchiarini (4BRS). Hanno ottenuto la certificazione Cambridge tra Business English Certificate, Preliminary e First: Giulia Bosco (3AFS), Elisabetta Capovani (3AFS), Arianna Popescu (3AFS), Tommaso Salvini (3AFS), Matteo Bartolomei (4BRIM), Alice Benassi (4BRIM), Daniele Macchiarini (4BRIM), Giulia Chelli (5AFM), Lorenzo Giannotti (5AFM), Gian Filippo Martignani (5AFM), Andrea Badici (1BL), Giada Battisti (1BL), Lorenzo Conciarelli (1BL), Martina Giordano (2BL), Greta Bianchini (2ACA), Matteo Canci (2ACA), Simone Cinquini (2ACA), Federico Dazzi (2ACA), Cecilia Dini (2ACA), Francesco Morelli (2ACA), Yi Wu Xyn (2ACA), Giulia Pardini (4ATC), Cristiano Giannecchini (5ATC), Michele Priete (5ATC), Garibaldi Sabrina (3° A A/A), Luna Barbato (3BL), Aurora Pardini (3CL), Alissa Della Santina (4DL) e Sara Raffaelli (4DL). Nove gli alunni classificati al primo posto nei concorsi pubblici. Sono Federica Conti (Progetto Logo Coop), Benedetta Grillo (Packaging Gioiello Ciofi – Tabarrani), Giordano Martina (Premio Letterario Sirio Giannini), Gabriele Marcuccetti (Premio Letterario Carducci), Leonardo Bernacca (Premio Progetto Horus), Linda Tarabella (Premio Seravezza Comix - sezione pittura), Andrei Iacomelli (Premio Seravezza Comix – sezione scultura), Maria Rosa Maffei (Premio Concorso Ciofi – Tabarrani), Lucio Quiriconi (Premio Concorso Ciofi – Tabarrani).

 

Per informazioni www.comune.pietrasanta.lu.it e pagina ufficiale www.facebook.com/comunedi.pietrasanta?fref=ts

 

 

Lunedì, 10 Febbraio 2020 18:04
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...
 

63esimo Premio Nazionale di Poesia "G. Carducci": aperti termini per partecipare. Il premio, promosso dal Comune di Pietrasanta, è riservato agli autori di un'opera edita in lingua italiana, pubblicata dopo il 1° gennaio 2019. Le opere da candidare devono essere inviate, in 6 copie, dalle case editrici o direttamente dagli stessi autori entro il 30 aprile 2020. La giuria, presieduta da Ilaria Cipriani, e composta da Silvia Bre, Stefano Dal Bianco, Umberto Fiori e Antonio Riccardi, selezionerà tre opere finaliste fra quelle inviate, e , tra queste, la vincitrice assoluta. Confermata la cerimonia di premiazione finale in Piazza Duomo, nel centro storico di Pietrasanta, in occasione del giorno della nascita di Giosue Carducci, il 27 luglio, con appendice, il mattino, presso la casa natale del poeta, nel borgo di Valdicastello Carducci.

 

Il bando è consultabile nell'apposita sezione del sito www.premiocarducci.it e si ricorda che la partecipazione è gratuita. 

 

 

Martedì, 04 Febbraio 2020 08:43
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...

Oltre 500 volontari per ripulire, dai rifiuti, la spiaggia di Marina di Pietrasanta. L'appuntamento con " Il Mare d''inverno" è fissato per domenica 26 gennaio, alle ore 9.30 per un'iniziativa, che taglia il traguardo del terzo anno, organizzata da Fare Verde Onlus supportata dal Comune di Pietrasanta. Impegnate nella giornata anche Consorzio Mare Versilia, Ersu, Associazioni cani di salvataggio, Consulta dello sport e i boy scout. Sarà un momento all'insegna della tutela dell'ambiente e del rispetto del bene comune. 

Sabato, 25 Gennaio 2020 08:10
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...

Come proteggere i contatori dalle gelate notturne di questo periodo? GAIA, Gestore idrico della Toscana Nord, ricorda, con una nota,  a tutti gli utenti di prendere le opportune precauzioni per evitare danni al proprio contatore dell'acqua, che in presenza di basse temperature può congelarsi, rompersi e infine portare all'interruzione dell'acqua dal rubinetto, causando forti disagi. I contatori maggiormente “a rischio” sono quelli collocati all’esterno dei fabbricati, in locali non isolati dal freddo. Particolarmente esposti al rischio ghiaccio sono le utenze nelle zone montane della Lunigiana e della Garfagnana.

 

GAIA suggerisce alcune azioni da intraprendere per evitare il congelamento e la conseguente rottura del contatore.
Per proteggere i contatori è generalmente sufficiente tenere opportunamente chiusi i vani d'alloggiamento. In caso di temperature particolarmente rigide è consigliabile coprire l'impianto con materiali isolanti specifici, come il polistirolo o il poliuretano espanso, lasciando visibile il quadrante con le cifre per la lettura.

 

È invece sconsigliato avvolgere il contatore con materiali che assorbono acqua, come ad esempio stracci, perché potrebbero peggiorare la situazione.

 

 Se il contatore risulta già congelato ma non ancora rotto, è invece opportuno avvolgere il contatore con una coperta vecchia o con dei giornali, aspettando che si scongeli.

 

Durante il periodo invernale, nei giorni più freddi, il Gestore ogni anno si trova a fronteggiare migliaia di chiamate al numero verde emergenze e guasti, proprio a causa di contatori rotti per il gelo. Successivamente alle segnalazioni, i tecnici si recano sul posto per effettuare le opportune riparazioni, ma spesso si arriva tardi e l'unica soluzione risulta essere la sostituzione del contatore, che potrebbe essere invece prevenuta semplicemente adottando i comportamenti consapevoli sopra descritti.

 

Ricordiamo che per l'intervento tecnico sul contatore il numero da contattare è l'emergenza guasti 800-234567, gratuito e attivo da telefonia fissa e mobile 24 ore su 24.

 

Sabato, 11 Gennaio 2020 07:56
Pubblicato in eventi versilia
Scritto da
Leggi tutto...

Frecce

Video Frecce Tricolori

 

Frecce Tricolori a Forte dei Marmi Guarda Ora

La Versilia e'...

La Versilia e'...


Informazioni sulla Versilia Guarda Ora

LaBottega

 

Cantine Basile

Ristorante il Piccolo Principe

BCC Versilia

Login or Register

Facebook user?

LOG IN

Register

User Registration
or Annulla