Viviversilia

A+ A A-
luca

luca

URL del sito web:

" Lido Cult" con G.B.Baronchelli

Martedì, 17 Luglio 2018 07:26 Pubblicato in eventi versilia

Spazio al grande ciclismo nel prossimo appuntamento di Lido Cult. Dopo l'evento dello scorso anno che vide Felice Gimondi protagonista, giovedì 19 luglio ci sarà un altro big delle due ruote, Giovan Battista Baronchelli, intervistato da Claudio Sottili assieme allo scrittore Giancarlo Iannella, autore di una biografica del grande atleta italiano.

A partire dalle 21.30 – ingresso gratuito – il duo Baronchelli-Iannella parleranno del libro “GIBI BARONCHELLI - DODICI SECONDI”, raccontando quei dodici secondi infiniti che lo separarono da Eddy Merckx nel giro d'Italia del 1974 dopo 4001 chilometri e oltre 113 ore di corsa. Con loro sono attesi tanti altri campioni del ciclismo dei tempi andati.

L'appuntamento, ad ingresso libero, è organizzato dall'associazione albergatori, balneari e commercianti (ABC) di Lido di Camaiore, avrà inizio alle 21.30 e sarà ripreso integralmente dalle telecamere di ReteVersilia-Noi Tv. Lido Cult – giunto alla sua terza edizione - è reso possibile grazie al contributo di: OBI, CONAD DEL TIRRENO, BCC BANCA VERSILIA LUNIGIANA E GARFAGNANA, INFALL, DIEFFE ANTINCENDI, ETRURIA LUCE E GAS, REMAX QUALITYHOUSE, PAMGEL, TOSCOPESCE, S.A. MONSELESAN E CUPISTI GROUPAMA

 

I " venerdi' letterari" di Villa Borbone

Martedì, 17 Luglio 2018 07:22 Pubblicato in Vivilibri

Proseguono i “Venerdì letterari” di Villa Borbone, un ciclo di incontri con scrittori locali per parlare di libri, arte e storia. L’evento, organizzato dall’associazione Promo-Terr, in collaborazione con il Centro Studi di Villa Borbone e con l’accademia “Maria Luisa di Borbone”, vede la partecipazione dell’associazione culturale Nati per scrivere, nell’intento congiunto di promuovere la cultura del libro. Il terzo incontro si terrà venerdì 20 luglio e vedrà la presentazione di tre libri di scrittori locali: “Il profumo del vento”, di Giuseppe Dovichi; “L’assonometria del caso”, di Chiara Novelli, e “Metamorfosi del cuore”, di Romina Bramanti. Tre testi diversi, tre stili diversi, accomunati dall’amore per la scrittura e dalla fede che, nel suo piccolo, possa scuotere il mondo. “Il profumo del vento”, di Dovichi, racconta di un gruppo di neomontanari, sognatori e idealisti, che si prodigano affinché Col di Favilla, un paesino nel cuore delle Alpi Apuane, torni a nuova vita, dopo essere stato abbandonato negli anni Cinquanta. Tra imprevisti e difficoltà, che l’ambizioso progetto comporta, troveranno il modo di costituirsi in comunità. “L’assonometria del caso”, di Novelli, è un romanzo psicologico, dai tratti noir e di fantascienza, sulla perdita e sulla riscoperta dell’identità di sé. Tre uomini con lo stesso nome, Zauko Graus, perdono la loro identità e un quarto, un commissario, con lo stesso nome, vuole dare soluzione a tre casi irrisolti. Analisi sul senso del destino e dell’identità che lo contiene, dove una voce narrante fa da contro canto alle ragioni del Caso, mentre la trama scorre fra indagini che sono specchio del mondo interiore dei personaggi. “Metamorfosi del cuore” è una silloge poetica, composta da venticinque poesie, scritte da Romina Bramanti e illustrate da Chiara Chiozzi. Parole e disegni si fondono come due amanti e ci trasportano attraverso i luoghi del cuore e dell’anima, dove il sentimento e il sesso sono declinati in ogni forma. Una tela fatta di segni che danno vita a un albero infinito, dove farfalle e forme umane si intrecciano al fine di formare il volto, tanto atteso, della musa ispiratrice: una chimera. L’incontro inizierà alle 17.30 e vedrà la partecipazione di Monsignor Scarabelli che fornirà alcuni dettagli storici sulla villa e sarà disponibile, su richiesta, per una visita guidata. Sarà inoltre aperto il punto ristoro “La limonaia”, per bar aperitivo. L’associazione Nati per scrivere Sito associazione: www.natiperscrivere.webnode.it Pagina Facebook: Nati per scrivere https://www.facebook.com/natiperscrivere/ L’associazione culturale “Nati per scrivere” nasce nel 2016, da un gruppo di appassionati lettori, decisi a promuovere la cultura del libro e a valorizzare gli scrittori emergenti, soprattutto locali. Organizza eventi e incontri letterari, reading e laboratori di scrittura creativa.

Buon compleanno ' cassatina'

Martedì, 17 Luglio 2018 07:14 Pubblicato in dolci

Era l’estate del 1948, esattamente settanta anni fa, quando Guerrino Arnoldo, l’allora proprietario della Gelateria Veneta, inventò la cassatina, un dolce gelato in coppetta, da proporre ai clienti in fila per prendere il gelato. Una base di gelato alla crema, un biscotto inzuppato in un liquore segreto e a coprire il tutto uno strato di panna montata condita con mandorle tostate e canditi: questa è la ricetta inventata da Guerrino e seguita passo passo anche oggi dai suoi eredi.

Erano gli anni del Dopoguerra e c’era nell’aria una voglia di rinascita e novità che ben si sposava con l’invenzione di Guerrino. La cassatina, infatti, univa l’idea di gelato a quella del dolce tradizionale e permetteva ai clienti di risparmiare molto tempo e poter correre a preparare il pranzo domenicale.

Ancora oggi la Gelateria Veneta continua a preparare le cassatine per i clienti, sempre seguendo la ricetta originale di nonno Guerrino. E quale migliore occasione dell’anniversario dei settanta anni per assaggiare questo dolce ghiottissimo?

 

La Gelateria Veneta

La Gelateria Veneta è presente a Lucca già dal 1927, quando Guerrino Arnoldo aprì la prima sede in via Vittorio Veneto 74, portando nella città toscana la tradizione della Val di Zoldo, zona famosa in tutto il mondo per la produzione di gelato. L’eredità di Guerrino sarà poi raccolta dal figlio Dino e da sua moglie, Mila, che uniranno all’attenzione alle materie prime e alle tecniche tradizionali un pizzico di innovazione, adottando nuove macchine per la lavorazione ma adattandole comunque ai vecchi sistemi.

Da Dino e Mila l’eredità è stata poi raccolta dai figli che hanno aperto numerose sedi a Lucca: nel 1990 in Chiasso Barletti (poi trasferitasi in via dell’Anfiteatro nel 2014), nel 1995 in Via Beccheria e nel 2000 in Piazzale Ricasoli, proprio di fronte alla stazione.

Gli insegnamenti del signor Guerrino restano però saldi: la ricetta del gelato è quella di una volta, priva di aromatizzanti, coloranti o semilavorati. La frutta è fresca, scelta ogni giorno nei mercati di Lucca e Viareggio, così come il latte e le uova. Ma c’è un ingrediente segreto che si trasmette da un componente della famiglia all’altro ed è la passione per il gelato e la soddisfazione di rendere felici i propri clienti.

Frecce

Video Frecce Tricolori

 

Frecce Tricolori a Forte dei Marmi Guarda Ora

La Versilia e'...

La Versilia e'...


Informazioni sulla Versilia Guarda Ora

LaBottega

 

Cantine Basile

Ristorante il Piccolo Principe

BCC Versilia

Login or Register

Facebook user?

LOG IN

Register

User Registration
or Annulla